XVIII edizione Settimana Nazionale Prevenzione Oncologica

XVIII edizione Settimana Nazionale Prevenzione Oncologica - Sezione di Pesaro e Urbino

Torna dal 16 al 24 marzo, per la sua diciottesima edizione, la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica della LILT - Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, campagna per diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita e sensibilizzare sull'importanza dei corretti stili di vita per poter prevenire il cancro.
Con il patrocinio del Ministero della Salute e della Presidenza del Consiglio, e in partnership con Confcooperative, la Settimana Nazionale ha quest'anno una doppia missione: invitare la popolazione alla vita sana e alle visite di controllo, ma anche mettere in guardia dalle fake news in materia di prevenzione oncologica, in particolare per quanto riguarda l'alimentazione. 

La Settimana Nazionale per la  Prevenzione Oncologica è stata istituita dalla LILT nel 2001 con lo scopo di diffondere la cultura della prevenzione oncologica sensibilizzando la popolazione in generale – ed in particolare le giovani generazioni - sull’importanza dei corretti stili di vita, a cominciare dalla sana alimentazione. E’ importante che tutti, giovani ed adulti, comprendano l’importanza della prevenzione “primaria” (individuazione e rimozione dei fattori di  rischio  per  lo  sviluppo  del  tumore)  e  della  prevenzione  “secondaria”  (anticipazione diagnostica, grazie agli screening del tumori della mammella, del colon-retto e della cervice uterina).

Non possiamo dimenticare che molti studi hanno evidenziato l’esistenza di una relazione tra l'alimentazione e l'insorgenza di tumori. Si stima, infatti, che circa il 35% dei tumori sia causato da una errata alimentazione, a fronte del 5% circa causato dall'inquinamento atmosferico. La LILT, in considerazione di quanto sopra, sostiene il valore della sana e corretta alimentazione, soprattutto di quella mediterranea, costituita da una dieta ricca di frutta fresca, di verdura e povera di grassi, che ha proprietà altamente nutritive e salutari. In tal senso il simbolo della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica è l'olio extravergine di oliva 100% italiano, scelto per le sue "preziose" qualità nutrizionali ed organolettiche.  

Testimonial nazionale della Campagna Selvaggia Lucarelli, giornalista e scrittrice dallo stile schietto e sincero, da sempre schierata contro la cattiva informazione e impegnata a smascherare le bufale.
Selvaggia Lucarelli invita tutti attraverso la campagna LILT ad affidarsi solo alla vera prevenzione, come la dieta mediterranea, l'attività fisica, i controlli medici e lo stop ad alcool e sigarette.
"Ci sono molte forme di prevenzione quando si parla di tumori, tenersi lontano dalle bufale, dalle teorie fantasiose e dalle suggestioni pericolose è importante quanto tenersi lontano dalle sigarette e da cattive abitudini alimentari" ha commentato Lucarelli durante la conferenza stampa nazionale tenutasi presso il Ministero della Salute.

La prevenzione (“poter agire prima”) interessa gli adulti ma anche e soprattutto i giovani e giovanissimi, che vanno sensibilizzati su quanto fondamentale sia condurre una vita regolare e mangiare sano. Sappiamo per esempio che nelle Marche una quota rilevante degli adulti nella fascia di età 18‐69 anni presenta un eccesso ponderale, in particolare il 34% è in sovrappeso e l’8% è obeso. Il problema è rilevante, considerato anche che, tra i bambini marchigiani di 8‐9 anni, il 22% è in sovrappeso, l’8% è obeso e il 3% gravemente obeso. Ed è preoccupante registrare, anno dopo anno, un sensibile incremento di bambini in sovrappeso e obesi. 

APPUNTAMENTI

Le attività della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica
18 marzo: visite senologiche 

19 marzo: visite urologiche

21 marzo: visite dermatologiche

22 marzo: visite senologiche

Per info: 338 8076868 (lun-ven, orario 9-12) 

  

Protocollo d'intesa MIUR/LILT

Il 24 ottobre 2018, presso la sede del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, il Ministro Marco Bussetti ed il Presidente Nazionale LILT Francesco Schittulli hanno sottoscritto il nuovo protocollo d'intesa volto a promuovere, nelle scuole di ogni ordine e grado, modelli di informazione e di educazione alla salute, ai corretti stili di vita e alla prevenzione dei tumori (vedi attività).

 

Come aiutare la LILT Sezione di Pesaro e Urbino

Sostieni anche tu le iniziative che la LILT - Sezione di Pesaro e Urbino - ONLUS svolge per la lotta contro i tumori. Aiutaci a svolgere attività di prevenzione nelle scuole, assistenza domiciliare, assistenza psicologica, ricerca scientifica e tante altre attività di carattere sociale.

-) Diventa socio: socio ordinario 10,00 euro; socio sostenitore 100,00 euro.

-) Donazioni libere: fai una donazione in denaro effettuando un versamento sul conto corrente postale 14009617 con bollettino postale intestato alla LILT - Sezione di Pesaro e Urbino - ONLUS oppure fai un bonifico sul conto corrente bancario della LILT acceso presso l'isituto bancario Unicredit Banca Spa - Filiale Pesaro C.so XI Settembre 156 - Coordinate IBAN: IT 40 C 02008 13308 000004998413.

Ricorda che la LILT - Sezione di Pesaro e Urbino è una ONLUS e quindi la donazione che farai potrà essere detratta nella tua prossima dichiarazione dei redditi.

-) Lasciti: inserire un lascito a favore della LILT Sezione di Pesaro e Urbino nelle vostre volontà è un gesto di grande solidarieta. Contattaci per informazioni.

-) Firma per il 5 per mille: firma per il 5 per mille nella tua prossima dichiarazione dei redditi indicando, tra le preferenze, il codice fiscale 92023060418. Utilizzeremo la tua donazione per svolgere tutte le attività istituzionali che la LILT si prefigge di portare avanti e ogni anno potrai controllare i progressi e le iniziative che avremo effettuato. Aiutaci ad aiutare!

Prevenire è vivere

Prevenire è vivere - Sezione di Pesaro e Urbino

Vai nella sezione "Prevenzione" del nostro sito e troverai tutte le attività che la LILT - Sezione di Pesaro e Urbino - ONLUS svolge a carattere locale ma in concomitanza e con la collaborazione della sede centrale.

Mettiti anche tu a disposizione della LILT come volontario ed invia le tue idee o le tue proposte per cercare di migliorare il servizio di prevenzione e di assistenza che eroghiamo nella provincia di Pesaro e Urbino. Scrivici una mail entrando nella sezione "Contatti" del nostro sito.

Diventa volontario LILT dai valore al tuo tempo

Diventa volontario LILT dai valore al tuo tempo - Sezione di Pesaro e Urbino

COSA FA UN VOLONTARIO LILT
Dall'assistenza al malato, alla diffusione della cultura della prevenzione, all'organizzazione degli eventi, sono tante le possibilità attraverso cui puoi offrire il tuo contributo e donare speranza ed una migliore qualità di vita al malato oncologico.
TANTI MODI DI ESSERE VOLONTARIO
Assistenza:
"stare accanto", affiancare il malato e la sua famiglia a domicilio, in ospedale e nel trasporto per le terapie, sostenendolo in tutte le necssità sia per gli aspetti pratici sia per gli aspetti psico-sociali che la malattia comporta.
Prevenzione e diagnosi precoce:
accogliere quanti si recano presso gli ambulatori e le sedi LILT, fornire informazioni orientandoli ai servizi di prevenzione offerti.
Sensibilizzazione e raccolta fondi:
divulgare materiale informativo, promuovere la LILT presso le Istituzioni, attuare interventi di sensibilizzazione per la diffusione della cultura della prevenzione presso scuole e aziende, collaborare nell'organizzazione di eventi per la raccolta fondi, allestire e presiedere gli stand LILT.

Links utili

Links utili - Sezione di Pesaro e Urbino

LILT sede centrale

Sezione di Pesaro e Urbino

Sezione di Pesaro e Urbino

Sezione di Pesaro e Urbino

A.O. "Ospedali Riuniti Marche Nord", Pesaro