Giornata Mondiale senza Tabacco 2022

Giornata Mondiale senza Tabacco 2022 -  LILT

31 maggio 2022 Giornata Mondiale senza Tabacco

Quest’anno l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) annuncia il tema della campagna globale 2022 per la Giornata Mondiale senza Tabacco “Tobacco: Threat to our environment – Tabacco: una minaccia per il nostro ambiente”.

La campagna ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico sull'impatto ambientale del tabacco, dalla coltivazione, alla produzione, alla distribuzione e ai rifiuti. La campagna mira anche a evidenziare gli sforzi dell'industria del tabacco per “apparire ecosostenibile” e migliorare la propria reputazione e quella dei suoi prodotti commercializzandoli come rispettosi dell'ambiente.

Alcuni dati:

  • Con un’emissione annua di gas serra equivalente a 84 megatoni di anidride carbonica, l'industria del tabacco contribuisce al cambiamento climatico e riduce la resilienza climatica, sprecando risorse e danneggiando gli ecosistemi
  • Ogni anno vengono distrutti circa 3,5 milioni di ettari di terreno per la coltivazione del tabacco contribuendo così alla deforestazione, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.
  • I profitti sono realizzati dalle compagnie transnazionali del tabacco che hanno sede in paesi a reddito più elevato.
  • Circa il 90% di tutta la produzione di tabacco è concentrata nei paesi in via di sviluppo
  • La riduzione del consumo di tabacco deve essere identificata come una leva fondamentale per il raggiungimento di tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile, non solo quelli direttamente correlati alla salute.

Secondo i dati dell’OMS, entro il 2030, il fumo causerà 8 milioni di decessi l’anno, non solo in relazione a patologie tumorali (soprattutto il tumore del polmone), ma anche a malattie respiratorie non neoplastiche (la broncopneumopatia cronica ostruttiva) e patologie cardiovascolari.

In Italia fuma il 22% della popolazione (11,6 milioni di persone), mentre sono ex-fumatori il 12,1% degli italiani (6,3 milioni di persone). Nelle Marche i fumatori costituiscono il 24,6% della popolazione, mentre sono ex-fumatori il 18,2% dei marchigiani.

In Italia fuma il 28% degli uomini ed il 16,5% delle donne: la prevalenza più alta di uomini fumatori si riscontra nella fascia di età compresa tra i 25 e i 44 anni (36,3%), mentre nella fascia di età 45-64 anni si registra la prevalenza più alta di fumatrici (22,9%); tra gli over 65 si registrano invece le prevalenze più basse per entrambi i sessi, ovvero fuma il 21% degli uomini e il 5,2% delle donne.

L’età media di iniziazione al fumo è di 18,5 anni, con uno scarto di poco più di un anno tra uomini e donne (18,0 anni per gli uomini e 19,3 per le donne). Il 72% dei fumatori dichiara di aver iniziato a fumare tra i 15 e i 20 anni, e questa è la fascia di età che, nel tempo, si è confermata “critica” per l’iniziazione al fumo, sebbene il 10% abbia iniziato a fumare prima dei

Gli italiani consumano principalmente sigarette confezionate (90,2%) benché continui a crescere costantemente il consumo di sigarette rollate a mano (18,3%), con prevalenze maggiori tra i maschi, tra i giovani (15-24 anni) e nelle regioni del Sud Italia. Si registra, inoltre, il prevalente oppure occasionale utilizzo di sigarette elettroniche contenenti nicotina nel 4,6% dei casi e di prodotti a tabacco riscaldato nel 3,5% dei casi.

Come aiutare la LILT di Pesaro e Urbino

Sostieni anche tu le iniziative che la LILT Associazione Provinciale di Pesaro e Urbino OdV svolge per la lotta contro i tumori. Aiutaci a svolgere attività di prevenzione nelle scuole, assistenza domiciliare, assistenza psicologica, ricerca scientifica e tante altre attività di carattere sociale.

-) Diventa socio: socio ordinario 10,00 euro; socio sostenitore 100,00 euro.

-) Donazioni libere: fai una donazione in denaro effettuando un versamento sul conto corrente postale 14009617 con bollettino postale intestato alla LILT - Associazione Provinciale di Pesaro e Urbino OdV oppure fai un bonifico sul conto corrente bancario della LILT acceso presso l'isituto bancario Unicredit Banca Spa - Filiale Pesaro C.so XI Settembre 156 - Coordinate IBAN: IT 40 C 02008 13308 000004998413.

Ricorda che la LILT - Associazione Provinciale di Pesaro e Urbino è una OdV e quindi la donazione che farai potrà essere detratta nella tua prossima dichiarazione dei redditi.

-) Lasciti: inserire un lascito a favore della LILT Associazione Provinciale di Pesaro e Urbino nelle vostre volontà è un gesto di grande solidarieta. Contattaci per informazioni.

-) Firma per il 5 per mille: firma per il 5 per mille nella tua prossima dichiarazione dei redditi indicando, tra le preferenze, il codice fiscale 92023060418. Utilizzeremo la tua donazione per svolgere tutte le attività istituzionali che la LILT si prefigge di portare avanti e ogni anno potrai controllare i progressi e le iniziative che avremo effettuato. Aiutaci ad aiutare!

Prevenire è vivere

Prevenire è vivere -  LILT

Vai nella sezione "Prevenzione" del nostro sito e troverai tutte le attività che la LILT - Associazione Provinciale di Pesaro e Urbino - OdV svolge a carattere locale ma in concomitanza e con la collaborazione della sede centrale.

Mettiti anche tu a disposizione della LILT come volontario ed invia le tue idee o le tue proposte per cercare di migliorare il servizio di prevenzione e di assistenza che eroghiamo nella provincia di Pesaro e Urbino. Scrivici una mail entrando nella sezione "Contatti" del nostro sito.

 

Diventa volontario LILT dai valore al tuo tempo

COSA FA UN VOLONTARIO LILT
Dall'assistenza al malato, alla diffusione della cultura della prevenzione, all'organizzazione degli eventi, sono tante le possibilità attraverso cui puoi offrire il tuo contributo e donare speranza ed una migliore qualità di vita al malato oncologico.
TANTI MODI DI ESSERE VOLONTARIO
Assistenza:
"stare accanto", affiancare il malato e la sua famiglia a domicilio, in ospedale e nel trasporto per le terapie, sostenendolo in tutte le necssità sia per gli aspetti pratici sia per gli aspetti psico-sociali che la malattia comporta.
Prevenzione e diagnosi precoce:
accogliere quanti si recano presso gli ambulatori e le sedi LILT, fornire informazioni orientandoli ai servizi di prevenzione offerti.
Sensibilizzazione e raccolta fondi:
divulgare materiale informativo, promuovere la LILT presso le Istituzioni, attuare interventi di sensibilizzazione per la diffusione della cultura della prevenzione presso scuole e aziende, collaborare nell'organizzazione di eventi per la raccolta fondi, allestire e presiedere gli stand LILT.

Links utili

Links utili -  LILT

LILT sede centrale

 LILT

 LILT

 LILT

A.O. "Ospedali Riuniti Marche Nord", Pesaro